I Top & i Flop

Top e Flop

TOP:

Magic Blu Bar 1: si son svegliati… dopo una bella visita collettiva dall’otorinolaringoiatra (sembra che quasi nessuno avesse sentito il colpo di pistola dell’inizio del campionato) ecco che i campioni italiani in carica vanno in casa dell’ostico Manzoni 2 ed escono con 5 punti in saccoccia e il secondo posto in classifica. Insomma abbiamo finalmente il duello per la vetta della classifica che ci si aspettava fin dall’uscita dei calendari. DRIN DRIN !!!

Manzoni 1: ci sono, a quanto pare, volute alcune giornate di acclimatazione ma poi i vincitori del torneo di A2 dello scorso anno si sono sbloccati e piazzano un notevole 5 a 1 esterno in casa del Pontelungo che li proietta al 3° posto in classifica (10 punti in 2 gare… bella media). Questa compagine farà parlare parecchio di se nel corso di questo campionato, ne sono certo. LANCIATISSIMI !!!

SGP 2: come preventivato la squadra di Willy Andreoli ha ripreso in mano le redini del suo campionato e va a Maccaretolo portando a casa 5 bei puntoni. La scivolata di venerdì scorso sembra ormai un ricordo lontano… e il secondo posto solitario in classifica ne è degna dimostrazione. RISOLLEVATI !!!

FLOP:

Caserme Rosse 1: socmel che pacca!!! Bemmo ragazzi cosa è capitato? Il Cup è stato colto da un momento di tenerezza rientrando dove ha vinto tanto e vi siete tutti distratti? San Lazzarto è una signora squadra ma 5 gnocchi mi sembrano parecchi da subire. Vabbeh… doppia razione di propoli da parte di Capitan Zanotti e da venerdì prossimo sarà tutta un’altra questione!!! TENERONI !!!

SGP 1: due punti in 2 partite non è una gran media… e devo dire che sono molto molto meravigliato di vedere questo fantastico gruppo non avere i risultati a cui eravamo abituati. Ha incontrato le due “corazzate” del girone, questo sì… ma qualcosa non ha proprio funzionato in queste due giornate di campionato. Male passeggero o crisi d’identità? Lo scopriremo fin da venerdì prossimo quando la “Carlo Band” andrà a far visita al lanciatissimo Manzoni 1. OVATTATI !!!

 

“Trofeo Malagisi” 1° Gara Elite Coppie a Parma

Trofeo Elite

Oggi a Parma, Pol. Castelletto, si svolge la prima gara a Coppie valida per il Trofeo Elite.

I vincitori delle batterie di ieri sono: Struzzi-Atorino (Mo), Soli-Bedini (Mo), Previati-Verucchi (Mo), Martini-Delleva (Pr).

A partire dalla seconda parte del pomeriggio, spero di avere qualche inviato speciale che mi permetta di comunicarvi il corso delle fasi salienti della gara.

Buona giornata a tutti…

Negli ottavi di finale troviamo questi incontri (in grassetto chi passa il turno):

Struzzi-Atorino (Mo) vs Casini-Stefani (Bo), Gabucci-Forti (Pu) vs Previati-Verrucchi (Mo), Andreoli-Vincenzi (Bo) vs Astolfi-Salaroli (Bo), Corradini-Pacini (Bo) vs Simoni-Barboni (Bo), Soli-Bedini (Mo) vs Cardinali-Andreotti (Mo), Gambetti-Pallini (Mo) vs Martini-Delleva (Pr), Copelli-Fraulini (Bo) vs Antonaci-Zanotti (Bo), Montanari-Malagoli (Bo) vs Bruni-Bovo (Mo).

Nei quarti Casini-Stefani (Bo) hanno la meglio su Previati-Verrucchi, Astolfi-Salaroli (Bo) eliminano Corradini-Pacini, Soli-Bedini (Mo) entrano in semifinale (credo che sia la prima volta che una donna entra in semifinale in una gara Elite… bravissima Mara!!!) eliminando i beniamini di casa Martini-Delleva, ed infine Bruni-Bovo (Mo) non lasciano scampo a Copelli-Fraulini.

2014-15 Bedini-Soli Tr.MalagisiCoppieElite 3°Cl.

2014-15 Bedini-Soli Tr.MalagisiCoppieElite 3°Cl.

2014-15 Salaroli-Astolfi Tr.MalagisiCoppieElite 3°Cl.

2014-15 Salaroli-Astolfi Tr.MalagisiCoppieElite 3°Cl.

Le semifinali vedono perciò affrontarsi le coppie in due derby provinciali. In quello modenese Bovo-Bruni (Pol. Nonantola Mo) si aggiudicano l’accesso in finale contro Soli-Bedini (Circ. Olimpico Mo), in quello bolognese l’inossidabile Franco Casini egregiamente accoppiato con “Gnugna” Stefani (Bocc. Avis Bo) hanno la meglio sui giovani portacolori dell’Edera Salaroli-Astolfi.

La finale Bovo-Bruni vs Stefani-Casini inizierà attorno alle ore 20,00.

Mirco Bruni e Tiziano Bovo

si aggiudicano il Trofeo Malagisi 2014-15 superando in finale i bravissimi Franco Casini-Luca Stefani.

I vincitori (già loro due i finalisti della prima gara di selezione singolo svolta a Modena) si aggiudicano così l’accesso ai Campionati Italiani Coppie e, con grande probabilità, anche un posto alla Poule Finale dell’Elite (trofeo del quale Bovo è detentore). Grande inizio di stagione per questi due campioni che si sono “accoppiati” solo quest’anno, ma che hanno trovato, a quanto pare, la giusta amalgama. Ottimo il torneo anche dei due bolognesi che, pur perdendo la finale, danno dimostrazione di essere una coppia ottimamente assortita. Gnugna fa filotto, Franke prende il punto da 96 anni… come potevano sbagliare??? :-)

TROFEO BAR ACCA

GARA A COPPIE PROVINCIALE RISERVATA AI 2° CATEGORIA

Come canonicamente succede, nei fine settimana dove si giocano le gare nazionali, a livello provinciale si giocano le sentitissime gare di 2° Categoria. In questo weekend era di scena la Gara a Coppie organizzata dal Bar Acca di Argelato.

Vincono la gara

Bertocchi-Malpensa

che superano nel “Derby Corticella” di finale i noti Zucchelli-Tommasini (vincitori della gara delle Caserme Rosse).

Al terzo posto Destro-Pasciuti (Baldini) e Chirollo-Albertazzi (Charlot) ERRORE!!! i terzi classificati (mi era arrivata un’informazione sbagliata) sono Nutini-Brighenti del Bar Gioia. La coppia dello Charlot si è classificata al 5° posto. Chiedo VENIA!!!

2014-15 Bertocchi-Malpensa Tr. BarAccaCoppieA2 1°Cl.

2014-15 Bertocchi-Malpensa Tr. BarAccaCoppieA2 1°Cl.

Due Torri e Promozione: la quarta di andata

Risultati e Classifiche

Due Torri

Clicca e leggi i Risultati del Girone A

Clicca e leggi la Classifica del Girone A

Clicca e leggi i Risultati del Girone B

Clicca e leggi la Classifica del Girone B

Clicca e leggi i Risultati del Girone C

Clicca e leggi la Classifica del Girone C

Clicca e leggi i Risultati del Girone D

Clicca e leggi la Classifica del Girone D

Clicca e leggi i Risultati del Girone E

Clicca e leggi la Classifica del Girone E

Clicca e leggi i Risultati del Girone F

Clicca e leggi la Classifica del Girone F

Clicca e leggi i Risultati del Girone G

Clicca e leggi la Classifica del Girone G

Clicca e leggi i Risultati del Girone H

Clicca e leggi la Classifica del Girone H

Promozione

Clicca e leggi i Risultati del Girone A

Clicca e leggi la Classifica del Girone A

Clicca e leggi i Risultati del Girone B

Clicca e leggi la Classifica del Girone B

Clicca e leggi i Risultati del Girone C

Clicca e leggi la Classifica del Girone C

Clicca e leggi i Risultati del Girone D

Clicca e leggi la Classifica del Girone D

Clicca e leggi i Risultati del Girone E

Clicca e leggi la Classifica del Girone E

Clicca e leggi i Risultati del Girone F

Clicca e leggi la Classifica del Girone F

Clicca e leggi i Risultati del Girone G

Clicca e leggi la Classifica del Girone G

 

A1 e A2: la quarta di andata

Risultati e Classifiche

A1

Clicca e leggi i risultati del Girone A

Clicca e leggi la classifica del Girone A

Clicca e leggi i risultati del Girone B

Clicca e leggi la classifica del Girone B

Clicca e leggi i risultati del Girone C

Clicca e leggi la classifica del Girone C

A2

Clicca e leggi i risultati del Girone A

Clicca e leggi la classifica del Girone A

Clicca e leggi i risultati del Girone B

Clicca e leggi la classifica del Girone B

Clicca e leggi i risultati del Girone C

Clicca e leggi la classifica del Girone C

Clicca e leggi i risultati del Girone D

Clicca e leggi la classifica del Girone D

 

“Dieci in buca”

20140930_222809

La Clessidra 

Gli antichi romani usavano la clessidra per misurare il tempo. Questo strumento può calcolare da 10 secondi a svariate ore o forse più. Bene, usando la clessidra come metafora, possiamo misurare le ere del biliardo e dividere la storia del nostro sport in due grandi periodi. Nel primo periodo, serbatoio superiore, ci mettiamo 4/5000 granelli di sabbia dove ognuno di questi corrisponde ad un giocatore, il quale è aggrappato ad una maniglia. Attaccato a questo serbatoio c’è un grande cartello: a. F. Questo contenitore converge in un tubo, un filtro, lungo una quindicina d’anni. Al di fuori del tubo ci sono 4 lettere cubitali: F A V A. Il tubo finisce la sua corsa in un altro serbatoio grande più o meno come il superiore al di fuori del quale campeggia un’insegna luminosa: d. F.

Come facilmente intuibile le due diciture sono prese dalla religione cristiana. Senza essere blasfemi, ma solamente realistici, nel biliardo c’è l’avanti Fava e il dopo Fava.

Francesco “Checco” Fava da Jesi ha rivoluzionato, su Bologna ma non solo, il nostro gioco ed il modo di giocare. Ecco allora il perché, della metafora, dei giocatori appesi ad una maniglia. Ci sono giocatori che da quella maniglia non si sono mai staccati e sono ancora appesi e, purtroppo, c’è chi c’è morto attaccato a quell’appiglio, rifiutandosi come fosse il demonio di attraversare il condotto. Ci sono poi giocatori che hanno pensato: “boh, proviamo, male che vada torniamo a giocare come prima” e si sono lasciati andare scivolando, con non pochi tormenti, soprattutto all’inizio, nel tubo e sono caduti nel serbatoio di sotto, e mai li ha sfiorati l’idea di risalire. Ci sono stati addirittura degli entusiasti della novità che non solo si sono lasciati cadere, ma si sono dati la spinta con quella maniglia, arrivando a bomba nel serbatoio di sotto.

Questo per dire che le rivoluzioni evolutive non sempre sono apprezzate da tutti, ad esempio c’è chi ancora maledice il cellulare, ma coloro che le riconoscono e le provano o, addirittura, le cavalcano hanno grandi benefici, mentre chi le rifiuta avrà, anche nella sua perfezione, dei limiti oltre i quali sarà impossibile spingersi.

Forse ce n’è già un’altra in corso, più difficile da riconoscere ed individuare, qualcuno sta già studiando, ma il processo sarà molto più lento e difficoltoso. Per capire non basta guardare, si deve osservare.

Ho avuto il piacere e la fortuna di conoscere il grande Checco. Persona fuori dal comune sotto tanti profili. Lo ricordo, in canottiera bianca, sui panni verdi del Circolo Manzoni di via Don Minzoni, affrontare per notti intere i più disparati avversari, uscendo spesso vincitore da queste infinite sfide. La mia prima partita “ufficiale” all’età di 10 anni l’ho giocata lì in quella cornice straordinaria, proprio contro di lui in una piccola “farsa” messa in piedi da mio papà, che organizzava al Manzoni una gara del prosciutto al lunedì sera. Papà Valerio mi fece questo regalo, che ancora oggi, a distanza di quasi 40 anni, ricordo con grande gioia. Sono felice di dedicare questo piccolo ricordo ad un campione che, come tanti purtroppo, ci ha lasciato troppo presto. Ma LUI il grande Checco lo ricordiamo inconsciamente tutti i giorni… quando giochiamo “di striscio”.

Ciao Checco.

“LIVE” : i risultati di Promozione e Due Torri

untitled

Ecco on line il canonico post dove potrete lasciare i risultati delle partite di campionato svolte nelle serate di Martedì e Mercoledì.

Stiamo ricevendo un discreto riscontro da parte del “Due Torri”, un po’ meno dalla Promozione che sollecito a contribuire a questa iniziativa che riscuote particolare attenzione da parte dei lettori del sito.

Attendo vostri numerosi “commenti” o whatsapp al nr. 347-7352072 (informazioni che provvederò io a postare nei commenti di questo post).

Buon biliardo a tutti.

I Top & i Flop

Top e Flop

TOP:

Caffè Sole 1: cinque sberle al SGP 1, anche se con il favore dei biliardi casalinghi, non sono roba da poco. La squadra assemblata da Capitan Pilò pare essere in uno stato di forma davvero notevole e l’essere stata confermata quasi in blocco rispetto allo scorso anno (con gli innesti importanti di Pineda e Parazza) dimostra che il “progetto” porta spesso a risultati interessanti. Se continua così sarà dura per il Commercio scippargli il primo posto del girone A. SCATENATI !!!

San Lazzaro 1: due partite 7 punti per il ritorno in grande stile di uno dei Bar storici del circuito biliardistico bolognese (ricordiamo l’Arci dominatore per tanto tempo negli anni a cavallo tra l’80 e il 90). L’ossatura della squadra è quella dello Sportivo vincitore del Trofeo UISP dello scorso anno, e pare che qualche innesto ben assestato e il nuovo ambiente stia fornendo ottimi stimoli a Willy “megga in sfiga” Zuffa e compagni. BENTORNATI !!!

Bocc. Budrio 3: 6-0 casalingo, 15 punti in 3 partite, partenza davvero in spinta per il bellissimo gruppo di Budrio che reinnesta “l’Imperatore” Cristiani in squadra e vola in testa al girone. Pare che il “capotto” rifilato ai ragazzi del Manzoni 2 non sia proprio nettissimo… ma tant’è!!! Chi temeva che le vicissitudini estive di questa bella compagine potessero aver minato le loro performance, è bello che azzittito. IMPAREGGIABILI !!!

FLOP:

Persicetana 2: passo falso casalingo (o grande prestazione dei ragazzi terribili di “Nonno” Ascari???) per una importante outsider di questo girone B. Il quarto posto in classifica rimane, ma mi chiedo se questa débâcle casalinga possa o meno minare la fiducia in loro stessi degli uomini di “Slim” Andreoli o se sarà un importante stimolo per ripartire, già da venerdì prossimo, con la grinta e la determinazione che conosciamo. Staremo a vedere… ENIGMATICI !!!

Caserme Rosse 2: dalle stelle alle stalle… dopo il bellissimo risultato di venerdì scorso contro il Commercio, la squadra di Alex Angelini prende 5 scoppole al Manzoni e accusa un innato “mal di trasferta” che anche negli scorsi anni ha un po’ contraddistinto questa formazione. I ragazzi sono comunque sicuramente sereni e consci delle loro grandi capacità. Sono certo che già da oggi tutto è dimenticato e che venerdì prossimo sui biliardi di casa ci saranno 10 leoni. SALTELLANTI !!!